Blogger si nasce o si diventa?

Blogger si nasce, oppure?

Blogger si nasce o si diventa? Nell’età scolastica, me la sarei cavata alla grande come blogger. Adoravo scrivere ed i miei temi li svolgevo direttamente in bella copia, senza errori. Il tema della maturità di geometra, l’ho scritto in poco più di un’ora e direttamente in bella, ma che per l’esame non era valida e quindi ho dovuto creare una copia ed attendere lo scadere della terza ora prima di poter lasciare l’aula. Sempre che la memoria non mi tradisca. È avvenuto più di tanti anni fa! Come dici? Non ho specificato quanti sono “gli anni” fa? Beh! Ad una signora non si chiede l’età! No?

I monoliti

Non ti ho detto l’età, però posso raccontarti che ancora ricordo il titolo che scelsi. Più o meno, riguardava l’uso delle strutture monolitiche nell’architettura moderna. Certo ci sono monoliti affascinanti, ma se per monolite dovevo pensare agli enormi edifici/abitazioni, privi di balconi e simili a dei vespai, non mi piaceva affatto questo tipo di architettura. Ho sempre apprezzato le architetture integrate anche nel verde urbano e, oggi, fortunatamente si sta muovendo in tal senso.

SEO & Co

Comunque, scrivere un blog, non è proprio molto semplice. Oltre alla parte SEO e la leggibilità per Google, saper raccontare qualcosa, tenendo te attaccato con gli occhi allo schermo poiché vuoi leggerti ogni riga che trovi molto interessante, richiede un certo impegno.

Sarà, tuttavia, un percorso interessante, quello di scrivere articoli sempre più attraenti e sfidanti. Gireremo in luoghi fisici o anche meno, alla ricerca della bellezza, dell’impegno, della passione, dell’amore e la cura per le cose buone (cibo e bevande), ma anche nella grafica e dintorni. Ne accennai nel precedente articolo che potrai leggere qui

Il tema principale, per quanto mi sarà possibile, resterà quello di raccontare storie di persone di valore che hanno fatto scelte distintive, anche nei rispetti del nostro pianeta e di noi stessi.

Kaizen

Avete mai sentito o letto questa bellissima parola giapponese?

È una delle mie preferite. Per chi non la conoscesse, kaizen è una parola composta dalle parole kai (cambiamento, miglioramento) e zen (buono, migliore). Quindi kaizen significa cambiare in meglio o miglioramento continuo.

È in uso nei processi aziendali per il miglioramento della qualità: i giapponesi integrarono la qualità nelle loro procedure gestionali e svilupparono la cultura del miglioramento continuo.

Kaizen
A lezione di qualità aziendale

Il giorno che il professore mi spiegò il processo qualità ed il miglioramento continuo, ricordo che intervenivo continuamente per anticipare le conclusioni dei concetti: ero affascinata. Ad un certo punto il professore mi chiese se sapessi già qualcosa dell’argomento ed io con stupore ed imbarazzo, risposi: “No! Mi scusi! È che mi rendo conto che è un processo che applico ogni giorno nella mia vita.”

Certo non avevo inventato tutto quello che altri avevano fatto in tanti anni, fra giapponesi ed americani, ma il succo, l’essenza del kaizen, in qualche modo mi era nota.

Kaizen in valigia

Dove mi ha portata e mi porterà il kaizen? A raccontarvi ora, della cultura che ho scelto per la mia formazione e dintorni. Ciò che leggo e studio, mi dà sempre spunto per migliorarmi. Non solo professionalmente, ma prima di tutto come persona. Anche dal marketing, dal branding, ed altro, si può imparare molto per crescere come individui e diventare migliori.

Mi aiuterà, mi auguro, a diventare una brava blogger e poterti raccontare in ogni articolo, cose sempre più interessanti ed affascinanti.

Nel prossimo articolo, fra alcuni libri, ti parlerò di una bellissima persona. Come stiamo a curiosità?

Se hai trovato interessante questo articolo, non esitare a condividerlo e ad invitare amiche o amici a lasciare una loro considerazione, magari proprio sul kaizen. perché no? Qui sotto trovi i tasti di condivisione. Grazie!

Lascia un commento attraverso il modulo che trovi sotto a queste righe.  Conoscevi il kaizen? Cosa pensi della saggezza giapponese? Delle capacità di migliorarsi di ogni individuo?

Mi farà piacere la tua opinione. Raccontami una tua riflessione. Grazie!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.