Pubblicati da Maria

Gustose narrazioni visive

Pensare di fare un accordo con la sola stretta di mano, per quanto vigorosa e sincera, non lo suggeriamo a nessuno. Per quanto ti sia simpatico il cliente o sia un tuo amico, ti consigliamo di trattare lui e te con rispetto e firmare per questo un buon contratto professionale che metta al sicuro le parti.

La grafica nel Food & Beverage

Pensare di fare un accordo con la sola stretta di mano, per quanto vigorosa e sincera, non lo suggeriamo a nessuno. Per quanto ti sia simpatico il cliente o sia un tuo amico, ti consigliamo di trattare lui e te con rispetto e firmare per questo un buon contratto professionale che metta al sicuro le parti.

Il contratto con il cliente

Pensare di fare un accordo con la sola stretta di mano, per quanto vigorosa e sincera, non lo suggeriamo a nessuno. Per quanto ti sia simpatico il cliente o sia un tuo amico, ti consigliamo di trattare lui e te con rispetto e firmare per questo un buon contratto professionale che metta al sicuro le parti.

Globalizzazione Vs Comunità

Stiamo perdendo le biodiversità alimentari, le risorse idriche e dipendiamo sempre di più da altri paesi per il cibo. A noi conviene coltivare per ottenere i biocarburanti o le biomasse da vendere. Forse qualcosa non funziona e la Comunità Europea che non ci tutela ha perso il suo significato identitario di comunità!

Alchimia sottozero

Può il gelato superare le regole della fisica e cambiare lo stato della materia? Questo, è ciò che ha provato a fare Simona della gelateria Criollo. Non le bastava. Lo ha fatto rendendo i gusti una prelibatezza gourmet!

L’arte della grafica gentile

Un gesto, un pensiero, un atteggiamento gentile sono quanto di più bello e gratificante. Se ne dovrebbe creare una disciplina da insegnare fin da piccoli. Essere gentili ha notevoli benefici. Grazie a Daniel Lumera che ha spalancato le porte su questo termine così potente, abbiamo rincorso un pensiero gentile applicandolo anche nel lavoro e…. perché no? Abbiamo fatto del team, la nuova gens!

Il gioco delle parti e delle 4 R

Il benessere dopo la seconda guerra mondiale, raggiunto dopo la depressione, insieme al concetto di consumismo, hanno portato a due altri grandi concetti: “usa e getta” e obsolescenza programmata. Tutto utile per enormi guadagni e con la globalizzazione poi, abbiamo fatto girare fiumi di denaro. Forse abbiamo dimenticato che viviamo su un pianeta dalle risorse finite e non possiamo produrre all’infinito usano nuove materie prime.

Quel packaging insidioso!

L’invenzione del packaging è stata un’idea rivoluzionaria, sia per il mantenimento dei prodotti deteriorabili contenuti nel loro interno, sia come veicolo pubblicitario. L’uso di materiali innovativi e tecnologi ha migliorato l’idea originaria. Siamo sicuri che proprio tutti i materiali che abbiamo scelto per creare una confezione, sia stata un’idea ottima?

Pubblicità in bianco e nero

Una pubblicità in B/N può essere prorompente e raggiungere il pubblico in modo anche più coinvolgente di una a colori? Difficile che anche una sola immagine della pubblicità della birra Ichnusa, resti inosservata.

Il cliente e le sue ragioni

Ci sono clienti adorabili e clienti difficili. Siamo certi che quando hanno da ridire su qualcosa, hanno sempre ragione? E’ proprio vero il luogo comune che recita “il cliente ha sempre ragione”? Faremo due considerazioni sul cliente tipo e sul professionista serio.